eng   ita   greco
 
DHARMA DUET
 
Nel 1996, Ivo Papadopoulos ed Alessandra Vinci insieme a Luigi Diana, Emiliano Venditti ed Alberto Esposito fonda il gruppo musicale “Dharma”.
Il quintetto dà vita a musiche originali frutto dell'incontro di musicisti con diverse esperienze musicali: jazz, rock, classica, blues.
I loro concerti dal vivo venivano arricchiti con interventi pittorici, coreografici e poetici.
Per questo motivo, nel corso degli anni, il gruppo si è avvalso di numerosi collaborazioni di diversi artisti (>> collaborazioni).

Nel 1999 il gruppo si scioglie ed Ivo Papadopoulos ed Alessandra Vinci formano il “Dharma Duet” spesso accompagnato dalla danzatrice contemporanea Valeria Andreozzi, che con le sue coreografie aggiunge un plus-valore ai concerti dal vivo.

Anche in questa formazione le performances sono arricchite con mostre fotografiche, pittura, action painting e collaborazioni con altri musicisti.

Il Dharma Duet inizia la sua ricerca musicale arrangiando per il duo i brani jazz-rock del quintetto, come Samskara e Sonata in Re Minore inclusi nel CD Clazz.
Il duetto però sviluppa un nuovo linguaggio musicale colto che riesce a coniugare l’anima greca e la formazione jazzistica del sassofonista con la strabiliante tecnica e sensibilità della pianista.

La musica creata dal Dharma Duet non è etichettabile in nessun genere specifico ed è per questo che Ivo Papadopuolos usa per la prima volta il termine “Clazz” per definire la loro musica unione della classica con il Jazz.
 
 
Perché il nome “Dharma”
 
“Dharma” è un termine sanscrito (indiano antico) e si riferisce alla tradizione buddista.

Denota tre significati:
a) la Mistica Legge che permea tutti gli Universi;
b) il corpus degli insegnamenti del Budda Shakyamuni;
c) la missione di ogni singolo individuo in ogni determinata vita.

Tale termine era stato scelto come nome del quintetto jazz-rock originario proprio perché tre componenti erano praticanti buddisti, un quarto era figlio di una buddista ed un quinto era ateo.
Poi quando Ivo Papadopoulos e Alessandra Vinci hanno formato il duetto hanno mantenuto il termine in virtù del fatto che entrambi sono praticanti buddisti di lunga data.
 
   
 
 
 
 
 
   
   
 
 
 
   
   
 
 
   
   
 
 
   
   
   
  Ascolta due tracce del CD
   
 
   
   
  Guarda il Video
registrato in ATHENE
   
 
   
 
  illustrazioni: alessandra vinci - copyright_2010 dharmaduet